Sierra Leone

sierra-leone

Sierra Leone

L’OCEANO ATLANTICO ACCAREZZA L’AFRICA

9notti/10giorni


“Al rullo di tamburi inizia la danza”Proverbio Krio della Sierra Leone

Un Paese che sorride alla vita

Be Active! Discovering Sierra Leone è un progetto sviluppato da Love Bridges Onlus in collaborazione con Love Bridges Sierra Leone NGO per uno sviluppo turistico e socialmente responsabile della Sierra Leone, Paese che cresce lentamente e sorride alla vita.

Un viaggio alla scoperta di un angolo di Africa dell’ovest, in luoghi dove il turismo di massa non esiste, a contatto con la vita tranquilla delle comunità locali, osserveremo i contrasti fra tecnologia e tradizione.

Visiteremo i progetti di sviluppo locale realizzati da Lovebridges nel distretto di Port Loko, tra cui l’Ospedale di Lovebridges gestito da Emergency a Lokomasama.


tanzania

L’Oceano, il Santuario, la Capitale

Dopo un tuffo nell’Atlantico e una visita alla scuola di surf a Bureh Beach, proseguiremo in barca verso l’isoletta di Banana Island, per una serata all’insegna del relax.

Osserveremo gli scimpanzé nel loro habitat naturale presso il celebre Tacugama Chimpanzee Sanctuary e proseguiremo alla volta di Abardeen, centro balneare di Freetown e ottimo punto di partenza per raggiungere River No 2, dove le sfumature ambrate della sabbia diventano trasparenze nelle acque cristalline.

Non mancherà la visita alla capitale Freetown e i suoi mercati vivaci e colorati, e avremo la possibilità di conoscere meglio la storia dell’Africa Occidentale a Bunce Island: l’isola degli schiavi.


Programmi di viaggio

PROGRAMMA TOUR ATLANTICO RELAX

Lokomasama

Arrivo all’aeroporto internazionale di Lungi, incontro con lo staff di Be Active! Trasferimento in bus privato a Lokomasama, sistemazione presso la Casa del Volontario, colazione/pranzo.

Relax nel cortile all’aperto, immerso nel palmeto, a seguire prima eccitante uscita pomeridiana alla scoperta del villaggio e dei modi di vita tipici dell’etnia Temne, radicata nella zona.

Visita al laboratorio artigianale di sapone naturale fondato da Lovebridges in località Transmitter.

Rientro a Lokomasama, cena di benvenuto e pernottamento.

 

Lokomasama – Lungi – Yongoro

Colazione all’aperto nel palmeto e trasferimento in bus privato verso il villaggio dei pescatori di Yongoro. Sarà possibile vedere le imbarcazioni che riversano il pescato del giorno direttamente sulla spiaggia in pieno Oceano Atlantico.

A seguire visita al mercato di Lungi, all’insegna dei colori, dei sapori e dei profumi dell’Africa tropicale. Sarà possibile fare piccoli acquisti.

Rientro a Lokomasama, pranzo e riposo.

Nel pomeriggio, presentazione dei progetti di cooperazione di Lovebridges in Sierra Leone e visita all’ospedale di Lovebridges gestito da Emergency Ong, situato nello stesso compound della Casa del Volontario.

Cena e pernottamento.
.
Lokomasama- Bureh Beach

Colazione in cortile e trasferimento in auto privata alla volta di Bureh Beach, il paradiso del surf sierraleonese.

Relax in spiaggia e pranzo in un chiosco con piatti tipici.

Pomeriggio in spiaggia all’insegna del relax, possibilità di noleggio delle tavole da surf e/o visita al villaggio di Bureh.

Cena e pernottamento.
Bureh Beach – Banana Island

Risveglio e colazione in spiaggia, a seguire partenza per un’escursione in barca verso l’isoletta di Banana Island, un piccolo angolo di benessere sull’Oceano.

 Il nome proprio dell’isola è Dublin, che insieme a Ricketts e Mes-Meheux formano il piccolo arcipelago di Banana Island.

In mattinata visita al villaggio e pranzo al sacco in spiaggia.

 Nel pomeriggio giro intorno all’isola in barca. Rientro a Bureh Beach, cena e pernottamento.
Bureh Beach – Tacugama

Risveglio e colazione in spiaggia.

Mattinata libera al mare, alla scoperta delle 2 principali spiagge di Bureh, a seguire pranzo e nel pomeriggio trasferimento con mezzo privato alla volta del Tacugama Chimpanzee Sanctuary, situato nel Parco Nazionale ad ovest della penisola Forest Reserve.

La struttura nasce nel 1995 per ospitare e dare cura agli scimpanzé orfani e abbandonati e si estende su 100 acri di foresta pluviale.

Cena e pernottamento nei bungalow all’interno del santuario.

 

Tacugama – Abardeen

 Colazione nei bungalow ed escursione guidata alla scoperta del mondo animale degli scimpanzé.

Pranzo a Tacugama e nel pomeriggio trasferimento in bus privato ad Abardeen, il quartiere balneare di Freetown, famosa destinazione turistica della costa atlantica.

Sistemazione in hotel 3 stelle e cena sul lungomare.

Possibilità di organizzare in autonomia le uscite notturne alla scoperta della movida locale.
River N° 2

 Colazione in hotel e trasferimento in bus privato per un’escursione in giornata a River n° 2, la più famosa località della costa atlantica, resa celebre dalla spiaggia orlata di palme e dalla sabbia ambrata.

 Giornata all’insegna del relax, nelle acque cristalline della Sierra Leone.

 Al tramonto rientro ad Abardeen, cena e pernottamento in hotel.
Lokomasama

Colazione in cortile e trasferimento in bus privato verso il villaggio dei pescatori di Yongoro, dove sarà possibile vedere le imbarcazioni che riversano il pescato del giorno direttamente sulla spiaggia in pieno Oceano Atlantico.

A seguire visita al mercato di Lungi, all’insegna dei colori, dei sapori e dei profumi dell’Africa tropicale. Sarà possibile fare piccoli acquisti.

Rientro a Lokomasama, pranzo e riposo.

Nel pomeriggio visita dei progetti scolastici e sanitari in località Mabendu.

Cena e pernottamento alla Casa del Volontario.
Lokomasama – Bunce Island

Trasferimento in località Tagrin e partenza in barca per un suggestivo viaggio lungo l’insenatura ad est di Freetown verso l’isoletta di Bunce Island, importante fortezza e snodo commerciale al tempo della colonizzazione inglese.

Il sito era utilizzato per trattenere in quarantena i deportati africani prima del loro trasferimento forzato verso gli Stati Uniti: è, infatti, tristemente nota anche come “isola degli schiavi”.

Pranzo al sacco in situ.

Nel tardo pomeriggio rientro a Lokomasama, cena e pernottamento.
Trasferimento al mattino per l’aeroporto internazionale di Lungi e rientro in Europa con volo di linea.

TOUR ATLANTICO SOLIDALE

Lokomasama

 Arrivo all’aeroporto internazionale di Lungi, incontro con lo staff di BeActive!, trasferimento in bus privato a Lokomasama, sistemazione presso la Casa del Volontario, colazione/ pranzo.

Relax nel cortile all’aperto, immerso nel palmeto, a seguire prima eccitante uscita pomeridiana alla scoperta del villaggio e dei modi di vita tipici dell’etnia Temne, radicata nella zona.

A seguire, presentazione dei progetti di cooperazione di Lovebridges in Sierra Leone e visita all’ospedale di Lovebridges gestito da Emergency Ong, situato nello stesso compound della Casa del Volontario.

Cena di benvenuto e pernottamento.
Lokomasama – Transmitter

Colazione all’aperto nel palmeto e trasferimento in bus privato in località Transmitter per la visita del laboratorio di produzione del sapone artigianale fondato da Lovebridges con il supporto di Operazione Africa.

Il centro è gestito da un team di operatrici locali con la supervisione di Lovebridges. La giornata sarà dedicata a dare loro supporto nella fase di produzione e di confezionamento del sapone naturale.

Pausa pranzo a Lungi, nel tardo pomeriggio rientro a Lokomasama.

Cena e pernottamento nella Casa del Volontario.
Lokomasama- Bureh Beach

Colazione in cortile e trasferimento con mezzo privato alla volta di Bureh Beach, il paradiso del surf sierraleonese.

Pranzo in un chiosco con piatti tipici.

Pomeriggio in spiaggia all’insegna del relax, possibilità di noleggio delle tavole da surf e/o chillout in spiaggia.

Cena e pernottamento.
Bureh Beach

Risveglio e colazione in spiaggia. La giornata sarà dedicata all’atti- vità “il mio posto sull’Oceano” con l’obiettivo di ripulire alcune zone adiacenti la battigia, avvalendosi di appositi strumenti.

L’attività solidale sarà un’occasione per entrare a contatto con la realtà locale e condividere un momento di scambio con la comunità.

A seguire aperitivo nell’isolotto di Maroon Island.

Pranzo e cena in spiaggia.
Bureh Beach – Tacugama

Risveglio e colazione in spiaggia, a seguire trasferimento con mezzo privato alla volta del Tacugama Chimpanzee Sanctuary, situato nel Parco Nazionale ad ovest della penisola Forest Reserve.

Pranzo al sacco.

Nel pomeriggio escursione guidata alla scoperta del mondo animale degli scimpanzè. La struttura nasce nel 1995 per ospitare e dare cura agli scimpanzé orfani e abbandonati e si estende su 100 acri di foresta pluviale.

Cena e pernottamento nei bungalow all’interno del santuario.
Tacugama – River N°2

Colazione nei bungalow e trasferimento in bus privato per un’escursione in giornata a River N° 2, la più famosa località balneare della Costa Atlantica, resa celebre dalla spiaggia orlata di palme e dalla sabbia ambrata.

Giornata all’insegna del relax nelle acque più cristalline della Sierra Leone.

Al tramonto rientro ad Abardeen, nei dintorni della capitale Freetown.

Cena e pernottamento in hotel 3 stelle.
Freetown

Colazione in hotel e trasferimento in bus privato alla scoperta del centro storico di Freetown, la vivace e popolata capitale del paese.

Visita al Nationale Museum per conoscerei reperti legati ai riti tradizionali delle società segrete e i misteriosi Nomoli stones; a seguire visita al mercato generale, noto per l’artigianato locale, e ai principali punti di interesse come il cotton tree, simbolo storico della città.

Nel tardo pomeriggio rientro a Lokomasama, cena e pernottamento nella Casa del Volontario.
Abardeen – Freetown – Lokomasama

Colazione in hotel e trasferimento in bus privato alla scoperta del centro storico di Freetown, la vivace e popolata capitale del paese.

Visita al National Museum per conoscere i reperti legati ai riti tradizionali delle società segrete e i misteriosi Nomoli stones; a seguire visita al mercato generale – noto per l’artigianato locale – e ai principali punti d’interesse tra cui il cotton tree, simbolo storico della città.

Pranzo in centro.

Nel tardo pomeriggio rientro a Lokomasama, cena e pernottamento alla Casa del Volontario.
Lokomasama – Bunce Island

Colazione all’aperto nel palmeto, trasferimento in località Tagrin e partenza in barca per un suggestivo viaggio lungo l’insenatura ad est di Freetown verso l’isoletta di Bunce Island, importante fortezza, snodo commerciale al tempo della colonizzazione inglese e tristemente nota anche come “isola degli schiavi”.

Il sito infatti era utilizzato per trattenere in quarantena i deportati africani prima del loro trasferimento forzato verso gli Stati Uniti.

Pranzo al sacco.

Nel tardo pomeriggio rientro a Lokomasama, cena e pernottamento.
Trasferimento al mattino per l’aeroporto internazionale di Lungi e rientro in Europa con volo di linea.

Principali distanze


AEROPORTO – Lokomasama – aeroportoKm 42
Lokomasama – Yongoro – Lungi -LokomasamaKm 52
Lokomasama – Bureh beachKm 90
Kent beach – Tacugama Chimpanzee SanctuaryKm 48
Tacugama – AbardeenKm18
Abardeen – LokomasamaKm 49
Lokomasama – Tagrin – LokomasamaKm 57
TOTALEKm 356
media / giornoKm 35.6

NOTA BENE: la tabella è a solo scopo esemplificativo, per tanto è riferita al tour Atlantico relax.

Programma partenze


Dal 17/11/2017 al 27/11/2017 tour ATLANTICO RELAX

Dal 29/12/2017 al 07/01/2018 tour Capodanno (verrà comunicato per tempo il programma specifico)

Dal 20/01/2018 al 30/01/2018 tour ATLANTICO RELAX

Prezzo del viaggio

I tour sono stati ideati per un gruppo di massimo di 6, al fine di limitare l’impatto che potrebbe avere un gruppo troppo numeroso.

Hanno entrambi la stessa durata e lo stesso prezzo:

  • per un gruppo di 5-6 persone è di € 1515,00
  • da 4 persone è di € 1680,00
  • da 3 persone è di € 1960,00
  • per 2 persone è di € 2410,00

Volo internazionale escluso, a partire da € 750/800 (tasse incluse).
Le quote sono quindi soggette a riconferma al momento della prenotazione.

Sono previsti i seguenti sconti:

  • Famiglia: 10% a persona a partire dal 3° partecipante
  • gruppi: 10% a persona a partire dal 4°partecipante all’interno della stessa prenotazione

Gli sconti sono soggetti a variazioni e non sono tra loro cumulabili.

 

 

La quota comprende:

  • Organizzazione e direzione tecnica
  • Accompagnatori/trici italiani/e e guide turistiche locali
  • I trasporti da e per l’aeroporto, tutti gli spostamenti verso le località indicate
  • Gli ingressi ai parchi, ai musei e le escursioni come da programma
  • I pernottamenti e i pasti in pensione completa
  • Sostegno per progetti visitati

La quota non comprende:

  • Vaccinazione contro la Febbre Gialla (obbligatoria)
  • Voli aerei da e per la Sierra Leone
  • Visto di ingresso (obbligatorio)
  • Polizza assicurativa medica, annullamento bagaglio e cancellazione (consigliata)
  • Bevande extra oltre all’acqua (per pranzi e cene)
  • Eventuali spese personali
  • Tutto ciò non espressamente indicato ne “La quota comprende”

Quando vuoi partire?

Inviaci un messaggio: ti risponderemo nel più breve tempo possibile

PROGETTI SOSTENUTI


La Sierra Leone ha avuto una storia travagliata, scegliere di proporre una viaggio in questo Paese vuol dire apportare un concreto beneficio alla comunità locale, sia economico sia sociale.

Inoltre, significa rilanciare il settore turistico che ha un alto potenziale considerando le bellezze naturali e paesaggistiche, e la ricchezza storico-culturale del Paese.

Il supporto alla comunità locale avviene soprattutto in maniera diretta, prediligendo servizi e fornitori locali come guest house, ristorantini a gestione familiare con prodotti e pietanze locali, ditte di trasporti, guide e accompagnatori, visite a mercati di artigianato locale e/o progetti gestiti dalla ONG  Love Bridge che sostiene da anni la comunità attraverso progetti di cooperazione con forte ricaduta sociale ed economica.

MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DEL VIAGGIO


Tutte le distanze saranno coperte in fuoristrada da 8 posti e nei tratti via mare, in traghetto e in barca tradizionale.

Pernottamenti in camere doppie con bagno.

Lokomasama: piacevoli stanze immerse nel palmeto.

Bureh Beach: bungalow vicino la spiaggia. Tacugama: bungalow/casette nella foresta. Abardeen: hotel 3 stelle sul litorale.

Il viaggio è rivolto a persone dai 12 ai 75 anni.

Avrete modo di vivere un’esperienza unica ma ricordate che l’Africa non è l’Europa ed è quindi richiesto un adeguato spirito di adattamento.

La corrente elettrica ad esempio, è prodotta da gruppi elettrogeni e qualche volta potrebbe saltare.

I colori del paese hanno vivaci cromature pastello, ideali per realizzare belle foto, ma prima di riprendere delle persone chiedete loro il permesso e siate rispettosi.

Ogni volta che avrete dubbi su come agire in una certa situazione il mediatore culturale di Be Active saprà consigliarvi.

NOTIZIE UTILI

DOCUMENTI

Per viaggiare in Sierra Leone sono necessari i seguenti documenti: Passaporto con validità residua di almeno sei mesi dal momento dell’ingresso nel Paese, visto turistico e vaccino contro la febbre gialla. Il visto turistico è ottenibile presso le Autorità diplomatico/consolari della Sierra Leone presenti in Italia. Il visto non può essere ottenuto al momento dell’arrivo nel Paese in aeroporto. Il costo è di circa Euro 100,00. Be Active! potrà fornirvi tutte le informazioni personalizzate in merito e il supporto necessario all’ottenimento.

Viaggi all’estero con minori, si prega di visitare questo sito.

CLIMA

Tropicale caldo-umido, caratterizzato da inverni asciutti da novembre a marzo, e da precipitazioni concentrate  da maggio a ottobre, la temperatura minima si aggira intorno ai 18 gradi e la massima intorno ai 27.

COSA PORTARE

Scegliete dei bagagli facili da trasportare: una valigia da imbarcare e uno zainetto come bagaglio a mano saranno sufficienti. Consigliamo scarpe comode (da trekking), sandaletti estivi, ciabatte da doccia, k-way, felpa in pile, pantaloni lunghi in cotone/lino, camice a maniche lunghe e t-shirt in cotone (colori neutri), costume da bagno e magari un bell’abito per la movida di Abardeen. Si consiglia di munirsi di torcia da testa, macchina fotografica/videocamera con batterie e SDHC card di ricambio, fotocopia passaporto, un marsupio portadocumenti, gli occhiali da sole e la protezione solare. In alcune delle nostre tappe è previsto un servizio lavanderia a pagamento. Consigliamo di portare una saponetta per lavare gli indumenti intimi.

Consigliamo inoltre di portare una piccola scorta di medicinali: Analgesici/antipiretici, Antibiotici,  Antimalarici (chiedete consiglio nei centri per malattie tropicali, si consiglia vivamente di fare la profilassi), Antidiarroici, Antibiotico intestinale, Sali reidratanti, Contro il mal di auto/aereo, Antistaminici, Termometro.

FUSO ORARIO

La Sierra Leone è 1 ora indietro rispetto all’Italia. -2h quando in Italia è in vigore l’ora legale

VALUTA

La moneta locale è il Leone (SLL). 1 Euro = 6317.8800 Leone. 1 Dollaro USA = 5595.9965 Leone. Euro e Dollari USA sono comunemente accettati in tutte le transazioni commerciali e sono convertibili presso Banche e Agenzie ufficiali. Le carte di credito sono scarsamente accettate e, comunque, ne è sconsigliato l’uso per via di possibili clonazioni. Poco diffusa è anche l’accettazione di traveller cheques. Si consiglia di arrivare nel Paese con sufficiente valuta per coprire le spese.

ELETTRICITÀ

Tensione: 230 V e Frequenza 50 Hz, si utilizzano prese inglesi

TELEFONI & INTERNET

Per chiamare in Sierra Leone digitare il prefisso telefonico +232 prima del numero desiderato.

MANCE e DONI

È buona norma lasciare una piccola mancia per il servizio locale (guide, autisti, aiutanti, ecc). È suggerita ma non è obbligatoria, è una pratica diffusa e che costituisce in questi contesti una possibilità per chi la riceve di arrotondare il proprio guadagno, giustificata da un servizio reso. Discorso diverso l’elargizione di denaro senza motivo, che raccomandiamo caldamente di evitare. Anche se si è animati dalle migliori intenzioni, questo gesto alimenta il circolo vizioso del chiedere soldi al turista a titolo di elemosina se non addirittura favorisce vere e propri forme di accattonaggio. Se poi, per motivi contingenti, si crea un’interazione con una comunità e il gruppo di viaggiatori desiderasse fare un dono si può pensare a qualcosa di semplice e utile alla collettività oppure regalare un po’ di frutta o farina. Il mediatore culturale saprà consigliarvi a riguardo.

SALUTE

Le malattie endemiche sono numerose e la malaria è estesa su tutto il territorio. E’ obbligatorio il vaccino per la febbre gialla e si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica e di adottare tutte le misure necessarie di precauzione. Le strutture sanitarie in generale sono carenti ed inaffidabili. Esistono poche farmacie e si consiglia pertanto di portare con sé una scorta di farmaci per le emergenze e per specifiche patologie di cui si sia affetti. Sono tuttavia presenti nel Paese alcune strutture ospedaliere gestite da ONG e da religiosi italiani, che vantano un buon livello rispetto agli standard locali. Avvertenze di carattere generale: evitare di mangiare cibi crudi; lavare e disinfettare accuratamente frutta e verdura; bere acqua e bibite in bottiglia, senza aggiungere ghiaccio. Per informazioni più esaustive sull’argomento rimandiamo al sito ufficiale del Ministero della Sanità: http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/sierra-leone.html?no_cache=1

SICUREZZA

Raccomandiamo di non ostentare ricchezza, consigliamo per tanto di non portare oggetti di valore e utilizzare fotocamere e videocamere quando la situazione lo consente. Non fotografare o riprendere in prossimità di uffici governativi, installazioni militari, porti, aeroporti ed, in particolare, durante lo svolgimento di cerimonie religiose. Rispettare le abitudini locali e le osservanze religiose, specialmente durante il mese di Ramadan. Non passeggiare lungo le spiagge da soli o durante la notte. Prestare molta attenzione durante i bagni in mare a causa delle forti correnti e delle maree. Per qualsiasi dubbio ricordare sempre che il mediatore culturale ha l’esperienza tale da potervi consigliare il comportamento migliore da adottare.

LINGUE/ETNIE

La composizione etnica della popolazione è piuttosto articolata: una minoranza discendente da ex schiavi, fondatori della colonia (i cosiddetti Creoli), il gruppo dei Mandingo insediati nelle aree meridionali, l’area settentrionale è abitata invece da Temne, Limba, Kuranko e Peul. La lingua ufficiale è l’Inglese, una minoranza utilizza il krio (dai Creoli). Nel nord del Paese si parla il Temne e a sud prevalentemente il Mende. Sono in uso anche dei dialetti sudanesi parlati dalle tribù dei Temne e dai Mende.

RELIGIONE

La religione musulmana interessa il 60% della popolazione, molto diffusa la tradizionale religione animista (30%); seguono protestanti e cattolici.

LA CUCINA

I piatti locali sono a base di manioca, fagioli, arachidi, verdura e pesce, tra cui molti frutti di mare. Potrete assaggiare i prelibati crostacei atlantici (granchi, aragoste, astici, gamberoni ecc..), i bananitos, il cocco fresco, il riso, le spezie locali e un tocco di cucina fusion.

LETTURE CONSIGLIATE


Le pietre degli avi di Aminatta Forna

Memorie di un soldato bambino di Ishmael Beah

Quali mani asciugheranno le mie lacrime di Mariatu Kamara

Flowerstories Blog

FILM E DOCUMENTARI


Blood Diamond con Leonardo DiCaprio è ambientato in Sierra Leone

Amistad diretto dal regista Steven Spielberg è ambientato in parte in Sierra Leone

The beautiful Sierra Leone beaches

Sierra Leone Tourism: Freetown