Nepal

nepal

Nepal

IL MISTICO PAESE ALLE FALDE DELL’HIMALAYA


Il Nepal, situato fra le pianure fertili dell’India e l’altopiano desertico del Tibet, è un paese che, con le sue vette più alte del mondo, sembra essere sospeso tra la terra e il cielo.
In questa terra, mai conquistata dal colonialismo in cui recentemente la centenaria Monarchia è stata sostituita dalla Repubblica, si respira un’aria di una civiltà indomita e di un misticismo trascendentale.

Tra le vie di Kathmandu

Ci avventureremo fra le strette vie di Kathmandu dall’atmosfera medievale: colme di colori, musica e profumi di spezie.

Visiteremo monasteri e templi buddisti e induisti della Kathmandu Valley e le antiche città di Pathan e Bhaktapur.

La seconda parte del viaggio ci porterà nella parte meridionale del Nepal, vicino all’India, nella foresta tropicale del Chitwan National Park dove al sorgere del sole percorreremo in canoa il fiume a ridosso della foresta, osserveremo la ricca flora e fauna, in particolare le tante specie di uccelli e avremo la possibilità di visitare un tradizionale villaggio Thauru.


tanzania

Il Nepal più rurale

L’ultima parte del viaggio ci dirigeremo a Pokhara, città situata sul lago Phewa Tal, alle falde dell’affascinante catena dell’Annapurna.

Qui conosceremo il Nepal più rurale attraverso un trekking di diversi giorni che ci permetterà di godere alcune delle più belle vedute della catena himalayana.

Non mancheremo poi di ammirare una bellissima alba sul Monte Everest dal Nagarkhot View Point.

Un itinerario consigliato per incontrare le comunità locali, conoscere i progetti realizzati in loco dalle organizzazioni di solidarietà nepalesi e apprezzare al meglio i luoghi d’interesse naturalistico e culturale.

Programma di viaggio

TOUR NEPAL MERAVIGLIOSO: 14 giorni / 12 notti


Partenza dall’Italia con volo intercontinentale per Kathmandu.
Arrivo a Kathmandu, incontro con l’accompagnatore locale, saluti di benvenuto e sistemazione in Hotel. La giornata sarà dedicata alla visita del quartiere Thamel, della vecchia Freak Street, Basantapur, Durbar Square e la Casa di Legno (Kasthamandap) dove vive la Dea Bambina. In Nepal è chiamata Kumari Devi, letteralmente “la vergine”, simbolo di sacralità e purezza che viene scelta fra le bambine delle caste buddiste e venerata come la Dea vivente da buddisti e induisti.

Pranzo in città e cena allo “Yak Restaurant”, ristorante tipico tibetano.
In mattinata, dopo colazione, ci dirigeremo a Swayambhunath, conosciuto anche come Tempio delle Scimmie, per via delle tante scimmie presenti. E’ un antico complesso religioso situato in cima ad una collina ed è uno dei simboli del Nepal, importante luogo di pellegrinaggio dei buddhisti newari e caro anche agli induisti.

Nel pomeriggio è prevista la visita di Bouddhanath, monastero simbolo della cultura buddista nepalese circondato dall’interessante quartiere tibetano.

Pranzo in città e cena in un ristorantino Newari.
Colazione e giornata dedicata alla visita di alcune cittadine rurali nella Valle di Kathmandu, Bungamati e Khokana, dove faremo visita ai progetti dell’Associazione “Together for Nepal”.

Pranzo lungo il percorso e nel pomeriggio trasferimento a Nagarkot, circa un’ora e mezza da Kathmandu e arrivo al view point per gustarsi il tramonto sulla catena himalayana con sua maestà l’Everest.

Cena e pernottamento a Nagarkot.
Sveglia di buon ora, è la volta di godere l’alba dal view point di Nagarkot. Dopo colazione una bella camminata di alcune ore fino al villaggio storico di Changu Narayan attraversando foreste di pini e diversi villaggi Chetri, situati in posizione amena sotto la catena himalayana sovrastante

Visita di Bhaktapur, cittadina newari patrimonio dell’Unesco.

Pernottamento e cena a Bhaktapur.
Partenza col Tourist Bus direzione Chitwan, nel sud del Nepal, vicino all’India (5/6 ore). Sistemazione al Tourist Resort a ridosso del Chitwan National Park e pranzo. Il parco è il più antico del Nepal, istituito nel 1974 ed è diventato sito patrimonio Unesco nel 1984 per la sua ricchezza di biodiversità.

Il parco è uno scrigno di specie vegetali e animali, al suo interno abitano gli orsi labiati, martore dalla gola gialla, tassi del miele, lontre dal pelo liscio, manguste indiane grigie, sciacalli dorati, porcospini indiani, gatti del Bengala, lemuri grigi, lepri indiane e delfini del Gange, solo per fare alcuni esempi. Inoltre qui sono protette le ultime popolazioni di rinoceronte indiano a corno unico e di tigre del Bengala.

Visita al villaggio Thauru dove da centinaia di anni sono insediate popolazione di origine mongola. Pranzo al villaggio.

Cena e serata culturale con gruppo Thauru folcloristico locale.
Sveglia ore 6,00. Colazione e partenza per escursione in canoa sul fiume dove avremo la possibilità di ammirare i coccodrilli lungo la riva del fiume e svariate specie di uccelli, basti pensare che il parco ne ospita più di 500! Scesi dalla canoa ci avventureremo per un breve trekking all’interno della foresta tropicale accompagnati dalla guida locale. Pranzo al Tourist Resort.

Nel pomeriggio escursione per fare bird watching nella foresta tropicale e lungo il fiume a ridosso della foresta, qui con un pizzico di fortuna potremo osservare i famigerati rinoceronti, scimmie, cervi, caprioli, e altri animali.
(Possibilità di Jeep Safari per gli interessati, vedi extra).

Pernottamento al Tourist Resort.

Colazione e partenza per Pokhara con il Tourist Bus (5 ore).

Pranzo lungo il cammino. Sistemazione in hotel.

Giro in barca nel lago Pewha Tal, passeggiata lungo il lago e visita al negozietto della “Women Skill Development Project Pokhara”, ONG fondata nel 1975 da quattro donne per sostenere l’alfabetizzazione e la formazione delle donne. Grazie alla tecnica manuale del telaio a cintura, questa associazione produce coloratissimi tessuti con cui confezionare abiti.

Cena in un locale tipico lungo il lago accompagnata da programma culturale.
Sveglia di buon’ora per recarsi all’Annapurna View Point di Sarangkot da dove godremo della bellissima vista di un’alba sull’Annapurna.

Dopo la colazione, partenza per un il trekking di qualche ora fino a Naudanda, un grazioso villaggio situato in posizione panoramica. Ritorno in auto a Pokhara.

Pranzo lungo il percorso.

Nel pomeriggio visita all’interessante Museo della Montagna e alle impressionanti cascate di Devis. Per i più temerari in questa giornata c’è la possibilità di fare parapendio da una cima soprastante Pokhara (costo extra).

Pernottamento in hotel a Pokhara.
Colazione e visita alla prima pagoda della Pace del Nepal, la “World Peace Pagoda” in cima alla collina Ananda Hill sovrastante il lago, un luogo di quiete dove sarà possibile rilassarsi per il resto della giornata.

Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel a Pokhara.
Colazione e ripartenza in bus turistico per Kathmandu (7 ore).

Pranzo durante il viaggio.

Trasferimento in albergo nel primo pomeriggio.

Giornata libera per “perdersi” tra le animate vie della città.
Colazione e visita dell’antica città di Patan, anch’essa patrimonio dell’Unesco, a pochi chilometri da Kathmandu.

Al rientro a Kathmandu, tappa per possibili acquisti nei negozi del circuito dell’Equo-Solidale nella zona di Kupandol poco distante da Kathmandu.
Colazione e mattinata libera. Dopo pranzo ci recheremo a Pashupatinath, il tempio hindu più importante del Nepal. E’ un tempio Shivaita che attrae molti devoti da tutto il subcontinente indiano e molti coloriti sadu. Qui potremo assistere da vicino alle cremazioni sul fiume. La visione di questo rituale è facoltativa, non è indicata per le persone troppo sensibili e ricordiamo sempre di mantenere un comportamento decoroso e rispettoso in quanto si tratta di un rituale sacro.

Prima di lasciare Pashupatinah ci recheremo alla “Elderly Home” (casa per anziani) Social Welfare Centre Briddhashram situato nel circondario del tempio gestito dalle Suore della Carità di Madre Teresa.

Cena di arrivederci in un tipico ristorante newari dove si assisterà ad uno spettacolo culturale folcloristico nepalese
Trasferimento in aeroporto e ripartenza per l’Italia.

Nota bene: Il programma di viaggio può subire variazioni sia per quanto riguarda gli incontri con le associazioni, le visite e i luoghi dove mangiare. Tali modifiche possono essere determinate dalla momentanea indisponibilità delle comunità ospitanti o da variazioni delle condizioni sociali ed ambientali che si determinano nel momento in cui si effettua il viaggio. Il volo verrà valutato alla conferma da parte del numero minimo di partecipanti, in base al rapporto qualità/prezzo.fettiva possa corrispondere al 1° giorno e l’ultima al 14° giorno.

TOUR DISCOVERY HIMALAYA: 18 giorni / 16 notti

Questo tour è simile al precedente dal 1° al 8° giorno e dal 14° al 17°, per cui i 5 giorni di trekking dal 9° al 13° giorno rappresentano un’estensione del tour Nepal Meraviglioso.

Il trekking si snoderà attorno alla montagna Himalayana dell’Annapurna. Percorreremo vallate incredibili affiancate dalle maestose montagne himalayane che, man mano che si sale, diventano sempre più vicine ed innevate. Si attraversano bellissimi paesini in legno e pietre e i tipici ponti sospesi… e la gente che si incontra è sempre cordiale. Non richiede capacità fisiche particolari, ma un ottima forma fisica, capacità di adattamento e una buona “attitudine al camminare”. Dai 1000 metri si raggiungono 3200 metri e la durata del cammino medio al giorno è circa 5/7 ore.


Trekking Nayapul/Tikedunga (1540 m.) – 5 ore

Prima giornata di un indimenticabile trekking. Si parte da Pokhara per Nayapul (1070m.), un’ora e mezzo di mini-bus. Di qui inizieremo la nostra esperienza di trekking percorrendo un sentiero di pietra che attraversa tipici paesini non raggiunti dalle strade. Un’avvincente avventura che ci porterà sotto le catene dell’Annapurna, 5 ore di cammino fino ad arrivare a Tikhedhunga (1540 m).

Si dorme in rifugio.
Trekking: Tikhedhunga/Ghorepani (2750 m.) – 7 ore

Una giornata bellissima dal punto di vista paesaggistico ma anche faticosa (si camminano 7 ore con un discreto dislivello). Si sale ancora tra panorami mozzafiato… gli scenari alternano le foreste tropicali al paesaggio alpino.

Arrivati a Ghorepani, costruita su speroni rocciosi, si dorme in rifugio.
Trekking: Ghorepani/Tadapani (2590 m.) 6 ore

Ci svegliamo un’ora prima dell’alba per goderci lo spettacolo del sole che sorge da dietro l’Annapurna. Per vederlo saliamo in meno di un’ora a Poon Hill, si riscende per poi ripartire dopo colazione fino al villaggio di Tadapani.

Pernotteremo in rifugio.
Trekking: Tadapani/Ghandruk (1940 m.) 4 ore

Inizia la grande discesa in foresta di rododendri fino al villaggio gurung di Ghandruk dove ci rilasseremo visitando questo luogo paradisiaco sottostante l’Annapurna.

Pernotteremo in un rifugio.
Ghandruck/Nayapul (1000 m.) 5 ore

Da Ghandruck riscenderemo a Nayapul attraverso paesaggi pittoreschi con le loro terrazze di riso sotto le montagne innevate.

Finita l’escursione saliremo sull’autobus che ci riporterà a Pokhara.

Sistemazione in hotel.
Colazione e visita alla prima pagoda della Pace del Nepal, la “World Peace Pagoda” in cima alla collina Ananda Hill sovrastante il lago, un luogo di quiete dove sarà possibile rilassarsi per il resto della giornata.

Pranzo e cena liberi.

Pernottamento in hotel a Pokhara.
Colazione e ripartenza in bus turistico per Kathmandu (7 ore).

Pranzo durante il viaggio.

Trasferimento in albergo nel primo pomeriggio.

Giornata libera per “perdersi” tra le animate vie della città.
Colazione e visita dell’antica città di Patan, anch’essa patrimonio dell’Unesco, a pochi chilometri da Kathmandu.

Al rientro a Kathmandu, tappa per possibili acquisti nei negozi del circuito dell’Equo-Solidale nella zona di Kupandol poco distante da Kathmandu.
Colazione e mattinata libera.

Dopo pranzo ci recheremo a Pashupatinath, il tempio hindu più importante del Nepal. E’ un tempio Shivaita che attrae molti devoti da tutto il subcontinente indiano e molti coloriti sadu. Qui potremo assistere da vicino alle cremazioni sul fiume. La visione di questo rituale è facoltativa, non è indicata per le persone troppo sensibili e ricordiamo sempre di mantenere un comportamento decoroso e rispettoso in quanto si tratta di un rituale sacro. Prima di lasciare Pashupatinah ci recheremo alla “Elderly Home” (casa per anziani) Social Welfare Centre Briddhashram situato nel circondario del tempio gestito dalle Suore della Carità di Madre Teresa.

Cena di arrivederci in un tipico ristorante newari dove si assisterà ad uno spettacolo culturale folcloristico nepalese
Trasferimento in aeroporto e ripartenza per l’Italia.

Nota bene: Il programma di viaggio può subire variazioni sia per quanto riguarda gli incontri con le associazioni, le visite e i luoghi dove mangiare. Tali modifiche possono essere determinate dalla momentanea indisponibilità delle comunità ospitanti o da variazioni delle condizioni sociali ed ambientali che si determinano nel momento in cui si effettua il viaggio. Il volo verrà valutato alla conferma da parte del numero minimo di partecipanti, in base al rapporto qualità/prezzo.fettiva possa corrispondere al 1° giorno e l’ultima al 14° giorno.

ALTRI TOUR

Il viaggio in NEPAL può essere personalizzato in base alle esigenze del viaggiatore. E’ inoltre possibile fare parapendio, rafting, bungee jumping, jeep safari nella foresta tropicale di Chitwan, il volo sull’Himalaya. Per i più esperti di trekking possiamo proporre diversi itinerari dal Mustang all’Everest Base Camp, all’Annapurna Base camp e all’Annapurna Circuit. Richiedi un preventivo gratuito utilizzando il form più in basso.


Programma partenze


Partenze garantite tutto l’anno!


Prezzo del viaggio

I costi sono stati formulati per un minimo di 2 persone e un massimo di 12.

Tour Nepal Meraviglioso (14 giorni/12notti) a persona:

  • 1025 euro

Nota bene: I prezzi qui esposti sono stabiliti sulla base del cambio valutario: 1 eur = 1.10 usd. Una variazione significativa del cambio comporterà un necessario adeguamento come previsto dalle normative in materia. Le quote sono quindi soggette a riconferma al momento della prenotazione.

La quota di partecipazione comprende:

  • Organizzazione e direzione tecnica;
  • Consulenza e supporto grazie all’esperienza acquisita dai nostri referenti italiani e in loco;
  • Guida parlante italiano per i giorni di Kathmandu e Valle di Kathmandu e inglese per Chitwan, Pokhara (possibilità di guida parlante italiano per tutta la durata del viaggio, da accordarsi in loco);
  • I trasporti da e per l’aeroporto; tutti gli spostamenti con minibus, pulmino o taxi nelle località indicate (bus pubblico per Bhaktapur, Bungamati e Nagarkot per gruppi piccoli); autobus turistico Kathmandu-Chitwan, Chitwan-Pokhara, Pokhara-Kathmandu;
  • Tutti i pernottamenti e le colazioni;
  • Sostegno per i progetti di Associazione Together for Nepal.

La quota non comprende:

  • Visto d’ingresso (30 $ due settimane)
  • Volo internazionale
  • I pranzi e le cene (mediamente 5 euro a pasto)
  • Entrate ai siti di interesse e le escursioni al Chitwan National Park (stima 70 euro)
  • Mance e facchinaggio
  • Supplemento camera singola

Tour Discovery Himalaya (18giorni/16notti):

  • 1355 euro

Nota bene:

  • Chi viaggia leggero riesce a trasportare tutto l’occorrente oppure due persone potrebbero utilizzare i servizi di un solo portatore, non affidandogli comunque più di 18-20 chili. Per cui abbiamo preferito lasciare la spesa opzionale, quindi fuori dalla voce “la quota comprende”.
  • I prezzi qui esposti sono stabiliti sulla base del cambio valutario: 1 eur = 1.10 usd. Una variazione significativa del cambio comporterà un necessario adeguamento come previsto dalle normative in materia. Le quote sono quindi soggette a riconferma al momento della prenotazione
La quota di partecipazione comprende:

  • Organizzazione e direzione tecnica
  • Consulenza e supporto grazie all’esperienza acquisita dai nostri referenti italiani e in loco;
  • Guida parlante italiano per i giorni di Kathmandu e Valle di Kathmandu e inglese per Chitwan, Pokhara e i giorni di trekking (possibilità di guida parlante italiano per più giorni, da accordarsi in loco. Esclusi i giorni del trekking);
  • I trasporti da e per l’aeroporto, tutti gli spostamenti con minibus, pulmino o taxi nelle località indicate (bus pubblico per Bhaktapur, Bungamati e Nagarkot per gruppi piccoli); autobus turistico Kathmandu-Chitwan, Chitwan-Pokhara, Pokhara-Kathmandu;
  • Tutti i pernottamenti e le colazioni;
  • Sostegno per i progetti di Associazione Together for Nepal;
  • Permesso e guida per il trekking;
  • Pernottamenti in lodge/rifugi;
  • 3 pasti giornalieri dal 9° al 13° giorno (la parte trekking);
  • Trasporto Pokhara/Nayapul e viceversa;

La quota non comprende:

  • Visto d’ingresso (40 $ un mese)
  • Volo internazionale
  • I pranzi e le cene (mediamente 5 euro a pasto),
  • Entrate ai siti di interesse (stimati 70 euro)
  • Mance e facchinaggio
  • Supplemento camera singola
  • Portatori durante il trekking (13 euro al giorno).

Quando vuoi partire?

Inviaci un messaggio: ti risponderemo nel più breve tempo possibile

PROGETTI SOSTENUTI


Nel prezzo è inclusa una quota per sostenere i progetti di Together for Nepal e la “Khokana Community”, una piccola comunità di sfollati che vive in baracche di lamiera che si è costituita dopo il terremoto e l’Orfanotrofio New Haven Children la cui visita è inserita nel tour. Sarà inoltre possibile sostenere il progetto “Women Skill Development Project Pokhara” e i negozi del circuito dell’Equo-Solidale acquistando i coloratissimi tessuti con cui confezionare abiti e altri prodotti locali.

MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DEL VIAGGIO


A CHI LO CONSIGLIAMO
Il viaggio Nepal Meraviglioso è adatto a chiunque abbia curiosità e voglia di scoprire una cultura diversa dalla propria e sia dotato del giusto spirito di adattamento. Il viaggio Adventure Nepal è particolarmente adatto a persone che hanno una buona predisposizione a camminare in montagna per lunghi tragitti.

TRASPORTO
Gli spostamenti verranno effettuati con taxi, bus o minibus turistici. Qualora il gruppo fosse piccolo potrebbero essere utilizzati autobus pubblici.

PERNOTTAMENTI
In camere doppie con bagno.

PASTI
In ristorantini locali: newari, nepalesi, tibetani, indiani, kashmiri. A volte il pasto sarà accompagnato da gruppi folkloristici locali.

NOTIZIE UTILI

DOCUMENTI

Il visto d’ingresso è obbligatorio. E’ possibile ottenerlo all’ingresso nel Paese all’aeroporto di Kathmandu presentando il passaporto (con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo) e due foto tessera. Il costo è 30$ per due settimane e 40 $ per un mese. E’ inoltre possibile ottenere il visto presso il Consolato Onorario del Nepal a Roma (Largo C. Grigioni 7/8 – 00152 Roma; tel.: 0039 0653293402/403/405; fax: 0039 06 53293416

CLIMA

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per visitare il Nepal. La stagione delle piogge va da metà giugno a metà Settembre. Da Dicembre a Febbraio è inverno ma le temperature sono estramamente rigide solo sopra i 2000 metri. A Kathmandu, 1400 metri di altitudine, c’è un clima temperato. A Pokhara è più caldo mentre a Chitwan c’è un clima più umido e tropicale in particolar modo da aprile/maggio e durante i monsoni. Il Nepal può esssere visitato durante tutto l’anno ma per il trekking sono consigliate la primavera e l’autunno.

COSA PORTARE

Consigliamo abbigliamento comodo e abbigliamento pesante per le sere autunnali e invernali a Kathmandu o per il trekking. E’ consigliabile un sacco pelo o anche solo un sacco lenzuolo per il trekking (coperte le hanno nelle lodge ma è consigliabile dormire nella propria biancheria). Per chi fa trekking un buon paio di scarponi sono indispensabili oltre ad una giacca a vento, berretto, occhiali da sole. L’abbigliamento da trekking si potrebbe anche acquistare a Khatmandu, la città è ben fornita.

VALUTA

La valuta del Nepal è la Rupia nepalese (NRS o NR), è accettato il Dollaro americano, l’Euro e la maggiori valute. E’ possibile cambiare denaro negli uffici dell’aeroporto e in città presso hotel, le banche e le agenzie autorizzate (Authorized Money Changer). Sono accettate le principali carte di credito internazionali (Visa, Master, American Express ecc.) soprattutto presso grandi negozi e negli alberghi. Verificate presso la vostra banca la funzionalità delle vostre carte di credito e bancomat in Nepal e appuntatevi i numeri di assistenza in caso di smarrimento e per bloccare la carta. In città gli sportelli bancomat (ATM) sono disponibili 24/24 e potete prelevare direttamente in valuta locale. Nelle regioni remote è difficile cambiare valuta e per questo è meglio premunirsi in città.

FUSO ORARIO

+4,45h rispetto all’Italia; +3,45h quando in Italia è in vigore l’ora legale.

ELETTRICITÀ , TELEFONO E INTERNET

Per chiamare in Nepal il prefisso dall’Italia è 00977. Per utilizzare il vostro numero italiano in Nepal, verificate con il vostro gestore se il servizio di roaming internazionale è attivo anche in Nepal e soprattutto i costi, perché telefonare col cellulare italiano può essere costoso. E’ consigliabile comprare una scheda ricaricabile con un numero nepalese, il cui costo è limitato e la rete cellulare è relativamente fitta in Nepal. L’utilizzo di internet si è diffuso rapidamente ed il Wireless è molto diffuso. E’ quindi possibile connettersi negli hotel, guest house e ristoranti nelle zone turistiche. Durante tutto l’anno è in vigore il “load shedding”, vale a dire l’interruzione dell’erogazione dell’energia elettrica, ma da Novembre 2016 le cose stanno migliorando molto. La scheda del load shedding è ben regolata e viene pubblicata sia dagli alberghi che sui giornali locali (in inglese) per tanto è possibile sapere in anticipo quando ci sarà o meno la corrente. Bisogna inoltre tener presente che molti ristoranti e hotel utilizzano generatori e quindi hanno sempre la corrente disponibile.

SALUTE

Per entrare in Nepal non è obbligatoria nessuna vaccinazione, comunque quando si viaggia è preferibile essere previdenti e portarsi dietro un kit essenziale di medicinali, esempio: un antidiarroico, degli integratori minerali e vitaminici, pomata cortisonica, antipiretici, antizanzare, salviettine disinfettanti. In tanti ritengono opportuno fare la profilassi antitetanica e i vaccini per l’epatite A e B. E’ consigliabile non mangiare verdura cruda o bibite col ghiaccio e sempre meglio bevande sigillate.
Per un approfondimento esaustivo dell’argomento invitiamo a visitare il sito: http://www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/paesi/dettaglio/nepal.html?no_cache=1

SICUREZZA

Raccomandiamo sempre le normali norme di sicurezza che vanno osservate in qualsiasi parte del mondo. Non ostentare ricchezza ed evitare di camminare in luoghi isolati della città, in particolar modo di notte. Evitare i luoghi di eventuali manifestazioni o dimostrazioni politiche specialmente in occasioni di eventuali scioperi, tenendosi informati sull’evolversi della situazione durante la permanenza nel Paese attraverso le indicazioni delle Autorità locali. Verificare le proprie condizioni fisiche prima di intraprendere il viaggio, soprattutto per coloro che hanno intenzione di effettuare trekking o alpinismo. Vestirsi sempre in modo appropriato ed avere il massimo rispetto per i luoghi di culto. Per le foto di solito è meglio chiedere il permesso prima di fare una foto in primo piano, anche per rispetto alla dignità della persona. Se qualcuno non vuole una foto avere rispetto della sua decisione. Se chiedono dei soldi per una foto, possibilmente si rifiuta, onde non far intraprendere il ruolo di accattoni anche in futuro ai soggetti fotografati. In ogni caso, come in qualsiasi altra nazione del mondo, non si fotografano mai strutture di polizia e militari, autorità, banche, uffici governativi.

LINGUE/POPOLI

La lingua principale è il nepalese, c’è un alto numero di minoranze in quanto sono stati censiti più di 100 gruppi etnici.

MANCE e DONI

Bisogna sempre considerare il tenore di vita del luogo; tanti venditori vendono il loro prodotto ad un prezzo estremamente superiore al vero prezzo. A volte si contratta anche il cambio nelle case di cambio ufficiali. E’ giusto dare mance; una mancia di 50 rupie (55 centesimi) al tassista o al cameriere o al facchino è sufficiente. Bisogna adeguarsi al valore dei soldi onde non fare la figura dei “ricconi” occidentali. E’ molto facile, con il nostro atteggiamento, lasciare delle impressioni che andranno poi a mutare i modi di fare nei confronti dei turisti in genere. Quando si viaggia è sempre meglio tenere i soldi in posti diversi e spartire in due tasche diverse i tagli piccoli di denaro e i tagli grandi, in modo da non mostrare di avere molto denaro ogni volta che si paga qualcosa.

CIBO E BEVANDE

La cucina nepalese è abbastanza varia a seconda della regione in cui ci si trova. Il piatto senz’altro più comune è il riso, il bhat di Dhal è uno dei piatti più tipici: riso e lenticchie con curry e verdure cotte a vapore. Nella cucina nepalese si utilizzano molte spezie, fra tutte ricordiamo il masala, una salsa a base di pepe, cumino, peperoncino, cardamomo e mango essiccato. Altri ingredienti di uso comune sono l’orzo, le patate, le uova, le verdure cotte, il tofu e il pane tibetano. La carne di bufalo, montone, agnello e pollo si trova sempre. La cucina nepalese accontenta molto gli amici vegetariani, infatti gli Indù spesso non mangiano carne o la consumano soprattutto durante le loro festività religiose. Come si può immaginare verso sud la cucina è influenzata dalla tradizione indiana, mentre al nord da quella tibetana. Si possono trovare numerosi piatti a base di ortaggi e verdure e i gustosissimi momo, i “ravioli tibetani”, che possono essere fatti con carne di pollo, bufalo o solo verdure. Molto popolare lo yogurt e una bevanda tipica chiamata lassi a base di ghiaccio e yogurt, sincerarsi sempre che l’acqua con cui è preparata sia sigillata. Nei ristorantini tibetani o nepalesi è possibile assaggiare la birra calda ed anche lo tchyang, una birra locale prodotta artigianalmente sull’Himalaya, ottenuta dalla fermentazione dell’orzo o del riso.

LETTURE CONSIGLIATE


C’era una volta l’Oriente di Pico Iyer è un libro racconta l’Asia, ha un interessante capitolo dedicato al Nepal con osservazioni sullo scontro fra le tradizioni nepalesi e la cultura occidentale

Dal tetto del mondo all’esilio di Renzo Garrone, uno sguardo sociopolitico della condizione dei tibetani, alcuni rimasti in Tibet e altri rifugiati e ospitati in Nepal e India.

Fiabe di Kathmandu di Karna Sakya e Linda Griffith, una bella raccolta che potrebbe farvi compagnia durante il viaggio se amate il genere.

Himalaya e Karakorum. Valli e popoli degli ottomila di Giancarlo Corbellini e Hildegard Diemberger. Sono descritte le popolazioni himalayane, in particolare la loro cultura materiale e spirituale, i cambiamenti ambientali degli ultimi anni come deforestazione, inquinamento, perdita di tradizioni culturali, impatto con il turismo e sui problemi connessi all’adozione di modelli di sviluppo di stampo occidentale.

Nepal. Alla scoperta del regno dei malla di Giuseppe Tucci. Ricostruzione della storia del Nepal e della sua civiltà a stretto contatto con luoghi, paesaggi e abitanti della zona himalayana.

FILM E DOCUMENTARI


Piccolo Buddha (Little Buddha) è un film del 1993 diretto da Bernardo Bertolucci e tratto dall’omonimo romanzo di Gordon McGill

Himalaya – L’infanzia di un capo è un film del 1999 diretto da Éric Valli, nominato all’Oscar al miglior film straniero

Everest è un film del 2015 diretto, ha aperto la 72ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e narra la disastrosa spedizione sull’Everest avvenuta nel 1996, basato sul saggio Aria sottile (Into Thin Air) scritto nel 1997 da Jon Krakauer

Sherpa è un documentario del 2015 del film maker australiano Jennifer Peedom